Gli esercizi vengono valutati da una giuria che attribuisce i punteggi in base al grado di difficoltà artistica e tecnica e all'esecuzione dell'esercizio che si presenta. La coreografia deve avere un'interpretazione espressiva attraverso l'accompagnamento musicale. La F.G.I (Federazione Ginnastica d'Italia) fornisce i programmi tecnici e il codice dei punteggi. Le difficoltà corporee sono i salti, gli equilibri, i pivots e le souplesse. Le difficoltà d'attrezzo sono date dalle maestrie (maneggio) con e senza lancio, dai rischi e dagli elementi preacrobatici. Anche la parte artistica e l'esecuzione hanno delle penalità e un regolamento da seguire.